Progetti MIC in corso

E' possibile iscriversi anche a corso iniziato!

Si riprende sabato 20 gennaio 2018!

 

Flash Mob Ora Basta! 25 11 2017

Verbale dell'assemblea di MIC del 7 aprile 2016

Carissimi Soci e Amici di Merate in Comune,
con la presente Vi trasmettiamo il verbale della
ASSEMBLEA ANNUALE 2016 DI "MERATE IN COMUNE"

Sede MIC, dalle ore 21.00 alle ore 23.00 circa del 7 aprile 2016

APPELLO e verifica deleghe
Presenti 25 soci in persona  e 12 per delega (elenco presenze e deleghe disponibile in sede).



1 – Approvazione del bilancio annuale
Il presidente Paolo Casini riepiloga il bilancio specificando l’attuale disponibilità di cassa e di conto corrente (bilancio disponibile in sede); riepilogando brevemente le iniziative che hanno consentito all’associazione di raccogliere fondi (il mercatino natalizio e manifesta ). Le risorse disponibili non sono ingenti, ma sufficienti per affrontare le attuali esigenze dell’attività dell’associazione. Il bilancio viene messo ai voti ed approvato all’unanimità (delibera n.1)

2 – Aggiornamento iniziative in corso
a) Proseguono con successo sia la seconda edizione  del corso di italiano per le donne straniere, sia Istudio (studio assistito rivolto a ai ragazzi delle scuole medie del comprensivo di Merate, il sabato mattina).
Andrea Rivetta fa un resoconto del corso di italiano e sottolinea che si contano circa 40 iscritte tra cui anche alcune stagiste dell’osservatorio astronomico. Il panorama dal punto di vista delle provenienze geografiche risulta alquanto variegato e il corso rappresenta un’occasione proficua di apprendimento e di interazione stimolante per tutti gli attori coinvolti. La casa editrice Mursia, venuta a sapere delll'iniziativa, ha donato 50 libri di testo per il corso.
b) Duilio Manzoni fa un resoconto di istudio. L’iniziativa vede iscritti 40 alunni assistiti da 20 volontari soci MIC. L’adesione supera di gran lunga le aspettative. Da un lato questo riscontro è motivo di soddisfazione, dall’altro si evidenziano le difficoltà dei volontari a gestire un numero così elevato di studenti, molti dei quali presentano problematiche specifiche di apprendimento che richiederebbero il supporto di specifiche figure professionali di sostegno. Si apre un’ampia discussione. Intervengono Franca Rosa, promotrice e coordinatrice del progetto, Isabella Mauri, Patrizia Riva, Barbara Valtancoli.
Emergono i seguenti punti:
- è necessario chiarire che istudio non può farsi carico di problematiche che dovrebbero fare capo all’istituto scolastico: il corso non esime la scuola dal compito di mobilitare opportune risorse a sostegno dei BES;
- fino ad ora sono state accettate tutte le nuove domande di adesione ricevute, ma bisogna evitare che il numero degli iscritti cresca in modo spropositato;
- spiace riportare che il Dirigente Scolastico del comprensivo di Merate,  durante l’open day, ha presentato istudio come un’iniziativa del comune di Merate e non della nostra associazione. L’assessore Sesana, presente all’incontro, è subito intervenuta per correggere tale errata informazione che tuttavia risulta tuttora non corretta nel sito web della scuola.
La discussione si conclude stabilendo che Franca Rosa organizzerà un incontro con il dirigente scolastico del comprensivo ed eventualmente l’assessore Sesana per affrontare le problematiche sopra esposte.
c) Duilio Manzoni presenta il progetto d’accoglienza per migranti, un corso di informatica proposto ai migranti ospitati a Merate, attualmente trasferiti ad Airuno. Il corso vede coinvolti un docente e cinque volontari dell’associazione che si preoccupano anche per il trasporto dei corsisti.

3 – Progetti e opportunità di partecipazione alla vita sociale
Franca Rosa presenta una serata di incontro e confronto con Egidia Beretta, madre di Vittorio Arrigoni (giovane giornalista pacifista ucciso a Gaza); l'incontro si terrà la sera del 13 maggio 2016 presso la sede di Artee20 (area Cazzaniga). L’assembla esprime apprezzamento per l’iniziativa.

4 – Modalità di incontro e confronto tra i soci MIC
Il consiglio direttivo propone di istituire periodici momenti di incontro tra i soci che rappresentino sia un’occasione di socialità, sia di condivisione di eventuali spunti e proposte.
Si apre la discussione: Angelo Milani preferirebbe che la modalità di condivisione delle proposte avvenisse tramite giro-mail coordinato dal direttivo. Intervengono diversi soci con varie osservazioni: i gruppi, cui spettava il ruolo di filtrare e inoltrare le proposte al direttivo, di fatto non esistono più, è necessario prendere atto della situazione ed individuare nuovi percorsi per la progettualità dell’associazione.
Al temine della discussione si mette ai voti la seguente proposta:
ogni singolo socio, o gruppo di soci, potrà sottoporre proposte di iniziative al direttivo; il direttivo, fatta una prima valutazione, rilancerà via mail le idee ricevute a tutti i soci iscritti, così da favorire la massima partecipazione alla realizzazione di ciascun progetto. Inoltre verranno indetti tre incontri annuali durante i quali gli associati potranno confrontarsi sui progetti presentati oppure, in quella sede, proporne di nuovi.
I SOCI SONO QUINDI INVITATI AD INVIARE LE LORO PROPOSTE
(per INCONTRI, MOSTRE, RASSEGNE, CORSI, PRESENTAZIONI LIBRARIE, ...) 
La proposta viene approvata all’unanimità (delibera n.2)
 
5 – Disponibilità della sede per terzi e richiesta contributo spese 
Il consiglio direttivo informa l’assemblea che i Giovani Democratici avevano chiesto in concessione i locali della sede associativa per una serata. MIC aveva dato il benestare a fronte di un contributo di 20 euro. L’iniziativa dei GD è però venuta meno e tuttavia resta fermo il principio che il consilio direttivo possa concedere l'uso della sede di MIC a soggetti terzi, valutando nel merito ciascuna richiesta, a fronte di un contributo spese da parte del richiedente.

L'assemblea si chiude alle 23.00.

verbale redatto da Luisa Rigamonti

Cordiali saluti e un augurio di Buon 25 Aprile.

Il Presidente
Paolo Casini
e il Consiglio Direttivo